votami

sito internet

domenica 13 novembre 2016

Risotto alla trevisana con cuore di Castelmagno

360 gr. riso carnaroli
un trito di una cipolla con mezzo spicchio di aglio
2 cespi di insalata trevisana, sfogliata, lavata, sgocciolata e tagliata a sottili listarelle e poi a pezzetti
un pezzetto di formaggio Castelmagno meglio se erborinato perchè più gustoso
mezzo bicchiere  di latte
olio evo
una noce di burro
brodo vegetale fatto senza sale
sale


In una casseruola con un poco di olio mettere il trito di cipolla e aglio, farlo leggermente imbiondire e unire la trevisana tagliata, un poco di sale (poco eventualmente si aggiunge alla fine, perchè il Castelmagno è saporito), mescolare, farla insaporire per qualche minuto, bagnare con mezzo mestolo di brodo e fare cuocere per 5 minuti. In un'altra casseruola con un poco di olio fare tostare il riso, poi versarlo nella casseruola con la trevisana,  bagnarlo con un poco di brodo caldo e proseguire la cottura come un normale risotto. Quando il riso è quasi cotto, mettere sul fuoco in una pentolina a bagno maria, il Castelmagno spezzettato con mezzo bicchiere di latte, mescolare e farlo disfare tanto da avere una cremina. Togliere ora il riso dal fuoco, aggiungere la noce di burro e mantecare bene per fare la classica cremina, versare nei piatti, posarvi al centro con un cucchiaio la crema di Castelmagno e subito servire.







Nessun commento:

Posta un commento