votami

sito internet

lunedì 10 novembre 2014

Pandolce genovese detto "Antica Genova"

Questa ricetta mi è stata gentilmente data anni fà, dal bravissimo pasticcere Poldo

Ingredienti
Con queste dosi si ottengono 4 pandolci da 750 gr. circa l'uno, volendo si può dimezzare le dosi della ricetta per ottenere 2 pandolci. Per una buona riuscita della ricetta è molto importante mantenere fisse le quantità. Si può,  per es. se non dovessero piacere i pinoli, o altra frutta secca, si può sostituire con un'altro ingrediente come per es i 50 gr. di pinoli si possono sostituire con delle gocce di cioccolata o altro.

550 gr. di farina Manitoba
200 gr. di farina 00
250 gr. di zucchero
220 gr. di burro
150 gr. di acqua
  75 gr. di latte
550 gr. di uvetta sultanina
120 gr. di arancio candito
100 gr. di cedro
  50 gr. di pinoli
  30 gr. di lievito per dolci
    1      uovo
    5 gr. di semi di finocchio
    2 gr. di fior di arancio

Lavorare velocemente in una capace ciotola il burro a temperatura ambiente, poi unire il latte, l'uovo, l'acqua, dopo tutti gli altri ingredienti. Mescolare con una spatola e sempre velocemente amalgamare il tutto, dividere ora l'impasto in 4 pandolci, Mettere della carta forno sopra il tegame, fare 4 mucchietti con la farina, allargarla leggermente e posarvi sopra i pandolci. Farvi sopra con un bisturi o con un coltello molto affilato una croce o il classico triangolo ed infornare a 180 gr° per 45 minuti.












Con questa ricetta partecipo al Contest "I DOLCI DI NATALE" di La Cascata dei Sapori in Collaborazione con AntoCrea






16 commenti:

  1. non li ho mai provati, ma dagli ingredienti posso dire che sono squisiti. Grazie per la ricetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Giovanna, sei gentilissima!
      Un bacione

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie cara Fiorella, sei carinissima!
      Un bacione

      Elimina
  3. Che delizia questo pandolce, sicuramente da provare, grazie! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Lo conosco questo fantastico dolce, sei stata bravissima!!!!

    RispondiElimina
  5. Che buono il Nostro pandolce, vero Bruna? Tutto bene da te? Qui da me sì, non ha nemmeno piovuto tantissimo, ma a Chiavari è una tragedia. Povera la nostra Liguria, speriamo bene per domani. Un bacione a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche da me piove ma tutto sul calmo, invece da mia figlia a Chiavari, davanti al suo studio il sottopasso era allagato! Speriamo che finisca presto questa brutta situazione!
      Grazie e buona giornata
      un bacione

      Elimina
  6. Risposte
    1. Grazie cara Molly, anche a te!
      Un bacione
      ciaooo

      Elimina
  7. Domani e venerdì ci sarà una tregua ma sono già preoccupata per la nuova perturbazione che ci aspetta... non si può che sperare bene e forse dire una preghiera. Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi per il momento c'è il sole, sperando che duri, anche perchè da domani c'è in arrivo una perturbazione ancora più brutta della precedente! Speriamo in bene Carla, e sì, hai proprio ragione, mi unisco a te per la preghiera!
      Un bacionissimo
      ciaoooo

      Elimina
  8. Il dolce ha un bellissimo aspetto e mi piacerebbe assaggiarlo. Ogni anno, a Natale, la mia amica Valeria mi regala uno straordinario pandolce fatto con la sua ricetta di famiglia. L'anno scorso mi ha fatto provare anche un'altra ricetta ma, se devo essere sincera, preferisco la prima versione, meno zuccherosa. Gli ingredienti sono sempre gli stessi ma cambiano le proporzioni e raggiungere il perfetto equilibrio non è questione da poco.Tu usi sempre la stessa ricetta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ogni anno cambio ricetta! E ogni anno immancabilmente mi sento dire....che buono che è, ancora meglio dell'anno scorso! Quindi anche io sono sempre alla ricerca del pandolce perfetto! Mille grazie cara amica, sei gentilissimaaa!
      Ti abbraccio
      ciaoooo

      Elimina