votami

sito internet

giovedì 25 settembre 2014

Spaghetti con le cozze

Intorno agli anni 60, quando il nostro mare era ancora incontaminato si andava al mare, noi, alla Vesima, una bellissima spiaggia Ligure, dove era possibile prendere le cozze direttamente dagli scogli, si usava anche mangiarle crude appena raccolte. Quelli purtroppo sono sapori ormai scomparsi, a causa dei divieti che impediscono la raccolta di cozze selvatiche, oggi si consumano prevalentemente di allevamento.

Ingredienti

350 gr. di spaghetti
1 kg. di cozze ( a Genova muscoli)
2 spicchi di aglio
mezza cipolla
un peperoncino piccante
5 capperi
2 filetti di acciuga dissalata
prezzemolo
un barattolo di passata o di polpa di pomodoro
olio extravergine di oliva
vino bianco secco
sale
pepe

Togliere le impurità dai gusci delle cozze, sfregarle tra di loro sotto l'acqua corrente e aiutandosi con una spugna di metallo o con un coltello, togliere le impurità più difficili, poi eliminare il filamento nero che fuoriesce tirandolo via. Mettere sul fuoco una pentola con le cozze, coprire con un coperchio e  farle aprire, poi scolarle,  sgusciarne un terzo e  tritarlo, infine filtrare il loro liquido di cottura.
In una larga padella con 3 o 4 cucchiai di olio fare insaporire i filetti di acciuga dissalati, un peperoncino spezzato a metà e un trito composto da cipolla, aglio, prezzemolo, capperi. Dopo qualche minuto unire le cozze tritate, mescolare, sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco secco, fare evaporare, versarvi la passata di pomodoro, un mestolo del liquido di cottura delle cozze, una macinata di pepe nero e fare cuocere a fuoco dolce per 20  minuti circa, aggiungendo se occorre ancora liquido di cottura. Se il liquido fosse troppo salato alternarlo con dell'acqua calda. Cuocere in abbondante acqua ben regolata di sale gli spaghetti, scolarli dopo 5 minuti e versarli nell'intingolo preparato, unendo  le cozze con il guscio, regolare di sale, aggiungere ancora un poco del loro liquido  e padellando  portare a cottura. Spolverare con un poco di prezzemolo tritato e servire.
















6 commenti:

  1. Che belli questi piatti di pesce che stai preparando ultimamente...è passato tanto tempo da quando ho mangiato un buon piatto come questo.Mi hai fatto venire una voglia!!! Un abbraccio e buona giornata. Alessia

    RispondiElimina
  2. Anche qualche volta sono andata al mare alla Vesima, che bei ricordi vero Bruna? Questi spaghetti li risvegliano tutti.... un bacione :)

    RispondiElimina
  3. Troppo buoni i tuoi spaghetti!!!
    Bravissima Maria Bruna!!
    Un caro abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  4. Sarebbero la felicità di mio marito, buonissimi!!!!

    RispondiElimina
  5. Senti Bruna ma tu sei una tentatrice ed io non posso non venire da te a pranzo :D

    RispondiElimina